SIAMO TUTTI OPERE D'ARTE

Sono bastate davvero poche ore e la challange è diventata virale, rimbalzando sui social come la pallina di un flipper impazzito! La notizia, naturalmente, è arrivata anche da noi e se ne è parlato un po' dappertutto, perché l'idea del Getty Museum è veramente geniale.

In un momento così complicato, in cui le notizie hanno ben poche sfumature e passano dal nero più nero al grigio intenso di una giornata piovosa autunnale, le pennellate di colore portate da questa iniziativa hanno regalato momenti di buon umore e di ilarità a chi si è lasciato contagiare dagli hashtag #tussenkunstenquarataine e #betweenartandquarantine.

Dare tutti i meriti al prestigioso museo, però, non rende giustizia a chi la sfida l'ha inventata davvero, cioè il Rijksmuseum di Amsterdam, che già il 19 marzo scorso, cioè quasi una settimana prima, aveva invitato il suo pubblico a scegliere un dipinto e a cercare di riprodurlo, usando tre semplici oggetti scelti fra quelli a disposizione in casa. Il gioco, sospeso tra arte e quarantena (tussen kunst en quarantaine), è stato ripreso dunque dal museo americano, che lo ha rilanciato con un proprio hashtag e ha contribuito alla diffusione di questo contest all'insegna dell'arte.

I partecipanti hanno dato sfogo alla loro creatività e al loro ingegno, dando vita a versioni strepitose di opere famose e non, postando su Facebook, Twitter e Instagram, dove vale certamente la pena di andare a dare un'occhiata, non solo per farsi quattro sane risate, che di questi tempi fanno solo bene, ma anche e soprattutto per ammirare la cura e la meticolosità di chi ha accettato la sfida.

Uomini, donne, bambini e persino animali,

utilizzando gli oggetti più disparati,

hanno ricreato nature morte, riproposto ambienti, imitato situazioni.

È bastato davvero poco!

Le opere più note sono state reinventate da persone diverse ed è interessante soffermarsi sulle differenze. Avete presente quel gioco de La Settimana Enigmistica, che si chiama Aguzzate la vista?

Tra passato e presente 

lo studio attento delle espressioni

e dell'abbigliamento,

dei dettagli

e delle luci

ha portato a risultati eccelsi!

E voi quale opera siete?



Ti è piaciuto il post?

6 commenti :

  1. Quando la cultura abbraccia l'umorismo. Fa riflettere la capacità di mettersi in gioco nonostante le news poco confortanti. Un challenge che sa di speranza e voglia di ricominciare. Grazie per la condivisione! Un caro saluto!
    Carmela e Davide

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mondo fuori è un delirio, ma io percepisco anche un'incredibile esplosione di creatività.
      La gente, da questo punto di vista, si sta risvegliando.
      Lo trovo stupendo.
      Un abbraccio anche a voi, carissimi, bello ritrovarsi online dopo tanto tempo

      Elimina
  2. Ma sai che ho proposto a mio figlio di diventare un'opera d'arte...ti saprò dire se sono riuscita a convincerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il consorte ha lanciato l'idea, ma al momento non ci siamo ancora organizzati.
      Ti saprò dire anch'io!

      Elimina
  3. Ma dai! Che forte questa iniziativa! Non la conoscevo. Adesso vado a guardarmi qualche opera d’arte riproposta sul web!
    Bentornata cara Federica! Ci sei mancata!
    Un forte abbraccio in attesa di tempi migliori
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, finalmente ci si ritrova!
      La carrellata di foto sui social è uno spettacolo ... risate garantite!
      Vale assolutamente la pena andare a curiosare.

      Elimina

Lascia traccia del tuo passaggio, leggerò con piacere e risponderò appena possibile!

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via mail dei nuovi commenti.

AVVERTENZA!
Se lasci un commento, devi aver ben presente, che il tuo username sarà visibile e potrà essere clikkato da altri utenti.
Ogni visitatore, quindi, potrà risalire al tuo profilo Blogger

Informativa sulla privacy

Copyright © 2020 ARITMIA CREATIVA - ALL RIGHTS RESERVED